Silenzio 17

Parla, con chiarezza. Di’ quello che senti. A te stesso e agli altri. Ricorda che se un buon silenzio dice l’essenziale, un cattivo silenzio tace il necessario. Non omettere, fai germinare.

Se temi che rivelarti ti esponga a rifiuti e a insulti, considera che tacere ti espone alla certezza dell’ipocrisia. L’approvazione altrui dipende dagli altri, l’ipocrisia dipende da te. Pertanto, corri il rischio di essere respinto, lascia agli altri la responsabilità della loro insensibilità e cura, invece, la tua sincerità. Parla ogni volta che lo consideri vitale per te. Non risparmiarti.

Racconta a chi ami che l’ami; fai capire a chi desideri che provi desiderio; chiarisci cosa temi (e se soffri) a chi ha i mezzi per aiutarti; narra cosa immagini a chi può comprendere i tuoi sogni mancati, fai notare la tua sofferenza a chi ti ha mancato di rispetto.

Rivela chi sei. In una vita hai una sola possibilità di dire, di volta in volta, quel che è vivo – in te.

G. B.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...