Camminare 46

Camminerò ancora. Più fortemente e più solennemente di prima. Forse sarò più stanco che in passato, ma non demorderò. Avrò la mia stella serale. Le nubi piangeranno con me. Il vento mi farà compagnia. Riderò alle fonti e saluterò i viandanti. Sorriderò alle donne che vedrò nei giardini. Nello zaino ci sarà solo l’essenziale. Scriverò lettere. E saprò attendere. Di ricevere quel che merito. O di non ricevere nulla. Ho meravigliosi eredi, non mi occorre una eredità.

Amen.

G. B.