Italiano Medio 2

Il tuo tofu ti fa chic nella bottega green del tuo quartiere cool. Il tuo caffè defecato costa 8 euro la tazza e molto di più a chi lo raccoglie e a chi lo espelle. La tua spesa eco-friendly, che vai a fare rigorosamente a bordo del tuo Suv “eco-diesel” di sesta e ultima generazione, è meno ecologica di un incendio – ma tu sei così, vuoi vedere l’effetto che fa il tuo style su Instagram.

Sei un fan del food advisor cool, mentre io ho le mani sporche, dipendo dal sole e dalla pioggia, e nel mio orto ho sempre le rose.

G. B. 

Tutti giù per Terra!

Giro giro tondo, salva il mondo, fai qualcosa, pianta una rosa, lascia stare l’auto, vai a piedi a lavorare, pedala per andare, mangia meno carne, azzera ogni tua scusa, elimina la plastica, non bere bollicine, lascia star le merendine, non sfruttare gli altri, ricicla più che puoi, non comprare a vanvera, quello che non serve, quello che non conta, piuttosto ama e semina, spargi gentilezza, comprendi e usa il cuore, partecipa e contempla, fai sempre la tua parte, in questo Mondo fragile, giro giro tondo, il tempo sta scadendo, già adesso forse è tardi, occorre fare in fretta, occorre preservare, occorre ricucire, piantare e camminare, ama questo Mondo, il tuo pianeta azzurro, la vita tutta intera, la biodiversità, il cielo e la realtà, prima di cadere, tutti giù per terra, ama e ascolta il mare, ama e ascolta il vento, metti i piedi a terra, carezza i fili d’erba, la fronte di chi ami, gli alberi ed i rami, il mare e le montagne, l’arte: la tua Vita!

G. B.

Silenzio 22 (o del cambiamento)

Non più gesti superflui. Non più acqua di quella che occorre. Non più parole di quelle utili a fare sentire gli altri migliori. Non più oggetti irrilevanti. Non più cibo di quello che mantiene sani e forti. Non più automobili costose. Non più orologi da polso. Non più mail a mezzanotte. Non più social mentre mangi con gli altri. Non più messaggi mentre giochi con i tuoi figli. Non più elettricità di quella che serve a illuminare stanze buie. Non più pensieri astiosi. Non più atti meschini. Non più pornografia della morte. Non più reality show. Non più shopping compensatorio. Non più del dovuto. Non più del necessario. Non più sensi di colpa & non più accuse. Non più pettegolezzi. Non piu silenzi astiosi. Non più cibo biologico di terre remote &  non più pane buttato. Non più pranzi di famiglia senza amore. Non più di 1.5 gradi di temperatura (in più) nei prossimi 12 anni. Non più vendetta.

Cambia. O non potrai più dirti innocente.

G. B.

Ridurre

Ridurre gli averi – non rendono ricchi. Ridurre la colpa – non rende giusti. Ridurre il giudizio – non rende saggi. Ridurre lo sperpero – non indica forza.  Ridurre i pretesti – non mostrano volontà. Ridurre le ambizioni – la grandezza è semplice. Ridurre le maldicenze – le buone parole sono essenziali. Ridurre i lussi – l’ostentazione è iniqua. Ridurre l’agenda – il tempo non si misura, si vive. Ridurre le distrazioni – godendo degli istanti che uniscono agli altri. Ridurre il sarcasmo – non è allegro, ferisce. Ridurre le vanità – sono vane. Ridurre le ipocrisie, le menzogne, le accuse, ogni azione indegna di dignità. Il tuo verbo sia ridurre: infinito, imperfetto, umano!

G. B.